Come togliere il catarro dalle orecchie

Giu 20, 2018

0

Come togliere il catarro dalle orecchie

Posted in : Orecchio, Otorinolaringoiatria on by : Gianni Gitti

Catarro nelle orecchie?

Il catarro può accumularsi anche nell’orecchio

Molti dei miei pazienti rimangono stupiti quando dico loro che hanno del catarro all’interno dell’orecchio. Infatti, mentre è cosa nota che il catarro si può accumulare all’interno del naso, molti non sanno che il problema può interessare anche l’orecchio. In particolare, in questi casi si parla di otite media catarrale o di otite media effusiva.

L’accumulo di catarro all’interno dell’orecchio è assai frequente nel bambino. Solitamente non associata a dolore, questa condizione è caratterizzata da sensazione di orecchio ovattato e/o calo dell’udito. Solitamente i genitori si accorgono del problema perché il bambino comincia a chiedere frequentemente di ripetere le parole o perché alza il volume della TV in modo esagerato.

Nell’adulto l’accumulo di catarro interessa meno frequentemente entrambe le orecchie e solitamente il paziente inizia a lamentarsi per un senso di ovattamento che interessa una delle due orecchie.

 

Che problemi può dare il catarro nelle orecchie?

Che problemi può determinare il catarro nelle orecchie?

Le conseguenze di un accumulo di catarro all’interno delle orecchie variano a seconda della durata del fenomeno.

Se il fenomeno dura soltanto per pochi giorni, il paziente potrà sperimentare un transitorio calo uditivo più o meno grave. Nel caso il liquido contenuto nell’orecchio venga infettato da un batterio, all’interno della cassa timpanica si può sviluppare un vero e proprio processo infettivo denominato otite media acuta. Questa patologia è caratterizzata da dolore e, in alcuni casi da fuoriuscita di secrezione siero-mucosa dall’orecchio.

Se il fenomeno si perpetua per settimane o mesi, evento frequente nel bambino, il calo uditivo che ne consegue può provocare numerosi problemi al bambino. In particolare il calo uditivo può determinare difficoltà in ambito scolastico e ritardo linguistico. A questo va aggiunto che l’accumulo di catarro facilita l’insorgenza di otiti medie acute, con dolore e fuoriuscita di catarro anche nel bambino.

Come togliere il catarro dalle orecchie

Una siringa per rimuovere il catarro? No… impossibile

Molti pazienti, dopo la mia affermazione sulla presenza di catarro all’interno dell’orecchio, mi chiedono di rimuoverlo. magari con una siringa. Purtroppo non è possibile utilizzare una siringa per togliere il catarro dall’orecchio. Infatti, il catarro non si trova nel condotto uditivo esterno (come nel caso del cerume), ma all’interno della cassa timpanica. Per rimuovere il catarro con una siringa si dovrebbe perforare il timpano ed andare ad aspirare all’interno della cassa… cosa che nessuno gradirebbe!

Nella maggior parte dei casi il catarro nelle orecchie viene eliminato assumendo medicine. In particolare, si utilizzano decongestionanti nasali e sistemici in grado di favorire il drenaggio di questo catarro attraverso la Tuba di Eustachio, un sottile condotto che mette in comunicazione la cassa timpanica con la gola.

Nel bambino, a questo scopo, risulta particolarmente indicata la terapia con Rinowash (vedi a tal proposito l’articolo “Rinowash, il migliore amico delle mamme“). L’adulto beneficia spesso di una terapia cortisonica nasale e/o sistemica.

 

Specialista in Otorinolaringoiatria, Medicina del Sonno e Medicina Estetica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti