Come togliere le placche alla gola

Quanta confusione a riguardo!

Ecco una immagine delle famose placche alla gola

Dopo una rapida ricerca su Google riguardo l’argomento “placche alla gola” scopro che esiste una notevole confusione su questo argomento. Ed anche una vera ossessione per la presenza di queste famigerate placche! Come se una tonsillite con le placche fosse per forza peggiore di una tonsillite senza placche.

Da una parte leggo che la presenza di placche è sintomo di tonsillite batterica, dall’altra che in caso di placche in gola è obbligatorio l’uso dell’antibiotico.  A volte la confusione regna sovrana perfino tra gli specialisti! Troppo spesso, infatti,  vengono consigliati trattamenti medici o chirurgici  in base all’impressione soggettiva del medico. Forse, soprattutto prima di proporre un intervento chirurgico, sarebbe preferibile fare riferimento a criteri oggettivi! Per anni le persone hanno considerato gli otorinolaringoiatri i medici che tolgono le tonsille! In effetti, in passato, le tonsille venivano tolte al primo mal di gola.  Adesso, al contrario, sembra che togliere le tonsille sia un crimine punibile con la morte! Come spesso accade, a mio giudizio, la verità cade nel mezzo.

Placche o non placche? Questo è il problema!

Reggetevi forte perché sto per fare una affermazione che vi lascerà senza parole: “Non mi interessa minimamente se ci sono le placche in gola o se non ci sono!“. Ai fini del trattamento di una tonsillite, l’aspetto delle tonsille non ha alcuna importanza! E’ impossibile, infatti, con la semplice osservazione delle tonsille del paziente, capire se si ha a che fare con una tonsillite di origine batterica o virale. Impossibile! Chi vi dice che è in grado di distinguerle è evidentemente dotato di poteri paranormali!  E’ vero che molte tonsilliti di origine batterica determinano la formazione di placche ma anche la mononucleosi,  di certo una patologia non batterica, può presentarsi con tonsille ricoperte da placche. In quale modo è possibile distinguere forme batteriche da forme virali? Solamente mediante esecuzione di un tampone orofaringeo. Ma il gioco vale la candela? A tal riguardo consiglio di leggere anche il post “Tampone faringeo nei bambini: mito e realtà“.

Come togliere le placche alla gola?

Batteri
Ognuno di noi ha circa 3 Kg di batteri all’interno del proprio corpo

A questo punto capirete bene che questa è una domanda da un milione di dollari. Molto dipende dalla storia clinica del paziente, dalla frequenza delle infezioni e dalla gravità dei sintomi. In generale, conta molto l’esperienza dello specialista. Se, infatti, l’aspetto delle tonsille non orienta verso il tipo di agente responsabile dell’ infezione (virale o batterico), spesso la storia clinica della malattia può essere di grande aiuto. In generale, tranne che in alcuni casi che non posso ora passare in rassegna (PFAPA, Mononucleosi), in caso di febbre elevata e sintomatologia dolorosa spiccata, non è sbagliato dare una terapia antibiotica e cortisonica. Anche qualora si trattasse di una forma virale, infatti, è molto probabile che si verifichi una sovra-infezione batterica. Vuoi sapere qualcosa in più riguardo agli antibiotici? Leggi il Post “Cosa sono e a cosa servono gli antibiotici“.

Negli ultimi anni si sta facendo inoltre strada un tipo di trattamento molto interessante basato sulla somministrazione di batteri a livello locale. Nel nostro organismo, infatti, vivono circa 3 kg di batteri, diffusi soprattutto nel cavo orale e nell’albero digestivo. Questi batteri, denominati flora batterica associata, non sono dannosi per la nostra salute ed hanno un effetto protettivo poiché non permettono a “batteri più cattivi” di colonizzare il nostro organismo. Purtroppo, a seguito di trattamenti antibiotici ripetuti, questi “batteri buoni” possono morire insieme ai “batteri cattivi”, esponendoci a future infezioni. Lo scopo delle nuove terapie probiotiche, come ad esempio quella con Orogermina, è reintegrare questo substrato batterico protettivo. Si tratta di terapie di lunga durata ma assolutamente non gravate da effetti collaterali poiché basate sulla somministrazione di  organismi presenti in natura ed assolutamente sicuri.  Scopro con piacere che anche questo farmaco può essere comodamente acquistato su Amazon.

Quando pensare all’intervento chirurgico?

Tonsillectomia
Quando togliere le tonsille?

I criteri per togliere le tonsille sono numerosi e non mi soffermo adesso su questo argomento. Di certo, la presenza di placche tonsillari non è tra questi! A tal riguardo consigli di leggere il Post “Tonsille: quando toglierle“. Può essere anche utile sapere che, in certi casi, può essere sufficiente ridurre le tonsille piuttosto che rimuoverle (Vedi “Tonsillectomia o Riduzione Tonsillare: pro e contro“). In generale, uno dei criteri principali è rappresentato dal numero degli episodi di tonsillite. Quando il numero delle infezioni è molto elevato, occorre iniziare a pensare all’intervento di tonsillectomia. Lasciare in sede tonsille che si infettano continuamente espone al rischio di ascessi peritonsillari,  una evenienza potenzialmente mortale! Inoltre, la continua somministrazione di antibiotici, potrebbe portare ad una loro progressiva perdita di efficacia. In definitiva, le tonsille vanno tolte quando vanno tolte!!

Pubblicato da

Gianni Gitti

Specialista in Otorinolaringoiatria, Medicina del Sonno e Medicina Estetica

28
Lascia una commento

avatar
11 Flusso di commenti
17 Thread replies
1 Followers
 
Commenti di successo
Hottest comment thread
14 Comment authors
MariAndreaSimonaLorenzoGianni Gitti Recent comment authors
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Toufik
Ospite
Toufik

Selve io da quando avevo 5 anni ho questo problema di tosilete ma non riesco a guarire un bel niente ho provato più di mille antibiotici ma non te da fare come posso fare mio medico ogni volta che vado mi dice bisogna aspettare a aspettare cosa

Andrea
Ospite
Andrea

Salve, io ho questo problema da ben 5 anni! mi ero ammalato una volta e da li ho queste placche (dei funghi) visibile sulla gola. ho sempre, durante il giorno del catarro (bianco) e sinceramente inizia ad essere un abitudine perché sembro un anziano, che fa questi versi veramente schifosi tutto il tempo. ho visitato molteplici specialisti, In francia, svizzera. Ma nessuno è mai riuscito a trovare una spiegazione. Chi mi dice che è fore legato allo stresse e questi fughi si riproducono di continuo, chi dice allo stomaco con i riflussi, chi dice addirittura forse è legato alla tiroide.… Leggi il resto »

Lola
Ospite
Lola

Buonasera,sono da giovedì che mi sono svegliata con mal di gola,non riesco a mangiare niente,oggi il medico mi ha visto e mi ha per scritto gli antibiotici 3 volte al giorno,cosa mi consiglia lei xké sto veramente male 😫

Gabriella
Ospite
Gabriella

Salve, negli ultimi 8 mesi e mezzo ho contratto la tonsillite per ben cinque volte, questa è appunto la quinta. Circa un mese e mezzo fa, avendo nuovamente le tonsille gonfie nonostante stessi facendo una terapia per aumentare le difese immunitarie (Bronco Munal), ho fatto un tampone orofaringeo ma non è risultata la presenza di alcun agente patogeno. Ieri sera ho notato nuovamente di avere le tonsille gonfie e ricoperte di placche, per fortuna al momento non fanno male e non ho neanche la febbre, per adesso non voglio assolutamente prendere di nuovo antibiotici( Claritromicina poiché sono allergica ad Augmentin)… Leggi il resto »

MONICA
Ospite
MONICA

Buona sera dottore. Alla mia bambina di 5 anni e mezzo, ultimamente vengono spesso le placche. Praticamente ogni volta che la portano fuori al asilo senza sciarpa, lei il giorno dopo sta male. Inizia con il mal di testa, poi il giorno dopo compaiono già le placche. Ora le ha ed è solo al inizio e ha 38 di febbre. Un mese fa, il 2/2 sempre x la negligenza delle maestre ha avuto di nuovo le placche con 39,3 di febbre. All’ inizio dell’anno ho cominciato a tenere un diario per capire quante volte all’anno le vengono . Di solito… Leggi il resto »

Federica gelli
Ospite
Federica gelli

Buonasera..io nonostante abbia tolto le tonsilke da piccola…ho 44 anni…ho faringiti….mal di gola frequenti con le placche….e’ possibile??

Luca
Ospite
Luca

Salve io da qualche anno a questa parte soffro di placche alla gola con febbre molto alta.
Ho fatto dei controlli anche con il tampone faringeo ma non ho assolutamente nessun batterio che mi potrebbe dar fastidio, ma ora mi ritrovo a combattere sopratutto questo periodo con placche e febbre.
Cosa dovrei fare? Sono esasperato.
Ogni volta mi butto a terra anche mentalmente.

Emy
Ospite
Emy

Buona sera mi scusi l ora mi sono uscite placche alla gola e ho la lingua bianca non mi era mai successo inoltre ho rossore alla gola febbre mi manca il fiato e si sono gonfiate le ghiandole al collo e ho mal specialmente all orecchio sinistro dove ce di più la placca alla gola mi scusi aspetto una risposta

Lorenzo
Ospite
Lorenzo

Salve. Come posso risolvere, almeno momentaneamente, il problema delle tonsille criptiche? Trovo difficile rimuovere i cosiddetti “tonsilloliti”. Grazie per l’attenzione

Simona
Ospite
Simona

Buongiorno dottore, vorrei sapere se dopo Orogermina è necessario evitare di mangiare o bene per un po’. Sul bugiarino non ne parla. Grazie

Andrea
Ospite
Andrea

Buonasera Dottore ip da quasi due anni ho il problema di creazione di placche alle tonsille soprattutto in quella sx. Ho la sensazionexdi secchezza locale e la sensazione come se avesse una briciola che non va giu. Ho fatto i vari esami come il tampone con esito negativo ecografia e 2 visite da due suoi colleghi che mi hanno detto di essere causa da esofalgite da reflusso uno e l’altro mi ha detto che la causa può essere data dalla mia formazione criptica delle mie tonsille dove si sedimenta il cibo. Fatto sta che io ogni giorno spurgo le tonsille… Leggi il resto »