Controllare il proprio stato di salute: da dove partire?

Il controllo periodico del proprio stato di salute è una abitudine che fa fatica ad instaurarsi in Italia. Mentre eseguire periodici check-up è cosa abituale in altri paesi, da noi spesso non esiste questa attenzione. Questo atteggiamento, in alcuni casi, rende tardivo il riconoscimento di alcune patologie. Ma che tipo di esami eseguire? La tipologia di esame consigliato varia a seconda dell’età? Tutte domande lecite a cui non esiste una risposta univoca ed universalmente accettata.

Screening Cardio-vascolare
Gli accidenti cardio-vascolari rappresentano la prima causa di morte nei paesi industrializzati.

In primo luogo, voglio sottolineare l’ estrema importanza degli screening oncologici proposti gratuitamente dal Servizio Sanitario Nazionale. La mammografia e la ricerca del sangue occulto nelle feci sono procedure che hanno permesso in molti casi la diagnosi precoce di patologie gravi come il tumore del seno ed il tumore del colon-retto.

Ma al di là degli screening gratuiti, quale esame consigliare? La mia risposta nasce dallo studio statistico delle principali cause di morte. Non c’è dubbio che gli incidenti cardio-vascolari siano la prima causa di mortalità nei paesi sviluppati. Quindi, se devo consigliare un esame, consiglio un esame che controlla lo stato di salute del cuore. Ma quale? Scopriamolo insieme.

Che caratteristiche dovrebbe avere un esame di controllo preventivo?

Un esame che serve a controllare il proprio stato di salute dovrebbe avere, a mio giudizio, le seguenti caratteristiche. Dovrebbe controllare più parametri possibili nello stesso momento, dovrebbe essere eseguibile senza troppo disturbo per il paziente e dovrebbe avere un rapporto qualità/prezzo accettabile.

Holter Smart: l’esame perfetto per uno screening cardio-vascolare completo

RootiRx, il rivoluzionario Holter Smart nato da un’idea di Steve Jobs, a mio giudizio possiede la maggior parte dei requisiti richiesti. Al contrario di molti altri esami Smart – sempre più diffusi – questo dispositivo ha una certificazione medica ed una validazione scientifica. Su questo argomento si legga anche il Post “Applicazioni e Medicina: possiamo fidarci?“.

RootiRX
RootiRX ha le dimensioni di una chiavetta usb.

Con un ingombro scarsissimo, questo dispositivo garantisce la contemporanea esecuzioni di una serie di esami di fondamentale importanza per la salute. RootiRx controllo il ritmo cardiaco, evidenziando la presenza di pericolose aritmie. Nello stesso tempo il dispositivo controlla la pressione con una precisione forse migliore rispetto a un tradizionale holter pressorio. Ma RootiRx non si limita solo a questo: questa formidabile macchinetta è in grado di stadiare le fasi del sonno e di evidenziare il sospetto sulla presenza di apnee notturne. Rooti controlla anche la qualità del nostro sonno! Un elemento troppo spesso trascurato, visto il frequentissimo rapporto tra patologie cardio-vascolari ed apnee notturne. A questo proposito leggi anche “Apnee notturne: quali sono i rischi?“.

In che modo fa tutto questo? Semplicemente mediante due elettrodi applicati sul torace. Per quanto tempo? Fino a sette giorni consecutivi (e 6 notti…).

Non siete ancora convinti? RootiRx è anche impermeabile… permette quindi una toilette quotidiana decorosa…. Cosa pretendere di più da un oggetto delle dimensioni di una chiavetta usb? Vuoi altri dettagli? Leggi la pagina che parla del nostro Holter Smart.

Applicazioni e Medicina: possiamo fidarci?

Medicina Smart si o Medicina Tradizionale?

Lo sviluppo tecnologico e l’estrema diffusione di dispositivi smart è utile anche nella pratica medica. Nonostante nello sviluppo di queste tecnologie esista un evidente interesse commerciale, i dispositivi smart permettono di ottenere una enorme serie di dati su numerosi aspetti della nostra vita. Il nostro telefonino smart ed il nostro orologio smart spesso ci conoscono meglio di noi stessi. Monitorano il ritmo del nostro cuore, sono in grado di evidenziare la presenza di pericolose aritmie, indagano la qualità del nostro sonno. Ma questi dispositivi e le loro applicazioni sono realmente attendibili?

I cellulari Smart ci salveranno la vita?

Apple Watch, ed in particolare la sua applicazione Heart, ha ricevuto l’avvallo da parte della comunità scientifica e può essere adesso utilizzato per la diagnosi di fibrillazione atriale. Tuttavia, almeno ad oggi, il dispositivo non è validato per la diagnosi di aritmie diverse dalla fibrillazione atriale. Per uno studio Smart aritmologico completo e validato, è necessario rivolgersi ad un centro medico. Si potrebbe ad esempio utilizzare l’interessante dispositivo RootiRX, non per niente nato da una intuizione di Steve Jobs. Questo dispositivo permette – a nostro giudizio – di eseguire il miglior check-up periodico a cui ci si possa sottoporre. Leggi al riguardo “Controllare il proprio stato di salute: da dove partire?“.

RootiRX, nato dalla mente di Steve Jobs, è un dispositivo Smart con validazione medica.

Questo dispositivo rivoluzionario permette di eseguire uno studio del ritmo cardiaco con soli due elettrodi toracici ma con una accuratezza ed una sensibilità diagnostica senza uguali. Come se questo non bastasse, il dispositivo raccoglie accuratamente dati sulla pressione arteriosa, sulla qualità del sonno e sulla presenza della apnee notturne. Il dispositivo registra anche movimento e posizione del paziente secondo per secondo, rendendo praticamente inutile la compilazione del diario clinico da parte del paziente. Il medico sarà in grado di capire il tipo di attività svolta dal paziente semplicemente dalla lettura dei dati. Per quanto tempo? Fino a 7 giorni consecutivi…. Questo genietto è anche impermeabile e permette una decente toilette quotidiana.

Vantaggi e Svantaggi

Apple Watch e RootiRX sono senz’altro due grandi innovazioni tecnologiche. Entrambi sono dotati di una “intelligenza artificiale” in grado di elaborare ed interpretare i dati registrati. Ma ci possiamo fidare di questa interpretazione? La risposta è no. Sebbene questa prima elaborazione possa semplificare di molto la vita del paziente e del medico, nessuna macchina può, ad oggi, sostituirsi al parere di un medico in carne ed ossa, con il suo bagaglio di esperienza. Apple Watch ci invita a recarci in ospedale? Andiamo… ma affidiamoci alle cure di un medico in carne ed ossa. RootiRX ci interpreta un holter ECG di 7 giorni in 15 minuti? Ok… di certo semplifica la vita al cardiologo, ma il tracciato deve sempre essere rivisto e corretto. La professione del medico sarà l’ultima ad essere sostituita da una macchina.

Dimagrire correndo. Ecco i segreti da conoscere!

Correre una domenica mattina

Corsa domenicale
Una ragazza che corre in una bella giornata di primavera.

Chi non si è mai alzato una domenica mattina con il buon proposito di una salutare corsa? Magari con la speranza di perdere i chili accumulati durante le ultime feste… Ma in che modo bisogna correre per perdere massa grassa ed incrementare la massa magra? Le possibilità sono quasi infinite. Numerose ripetizioni di corsa ad alta velocità? Correre in salita? Correre per ore? Bastano 5 minuti a tutta velocità?

Qual è la soluzione del problema? Non esiste cosa peggiore che tornare a casa stanchissimi senza aver perso neppure un etto di massa grassa. Ricordiamo che una corretta attività fisica è un elemento imprescindibile da associare ad una dieta equilibrata.

Scarpe ai piedi e partenza?

Cardio-frequenzimetri
Uno dei molti cardio-frequenzimetri disponibili in commercio.

Allora indossiamo il nostro completino da corsa nuovo e le nostre bellissime scarpe da ginnastica e partiamo? No… non è così semplice.

Per essere sicuri di eseguire un esercizio fisico mirato è sicuramente preferibile dotarsi di un cardio-frequenzimetro. Acquistare un dispositivo di questo tipo è una cosa ormai assolutamente semplice. Un Apple Watch, ad esempio,  può eseguire egregiamente la funzione di cardio-frequenzimetro. Se invece vogliamo dotarci di un dispositivo squisitamente delegato a funzioni di fitness, possiamo scegliere tra una serie molto vasta di dispositivi, con gamme di prezzo molto variabili. Una valida soluzione può essere quella di acquistare un braccialetto della serie Fitbit,  come ad esempio Alta HR o Charge 2 (io preferisco il primo). Dispositivi altrettanto validi sono distribuiti dal Colosso TomTom. Il TomTom Touch Cardio, in particolare, associa alla funzione di cardio-frequenzimentro, un interessante rilevatore della composizione corporea che permette di stabilire la percentuale di massa grassa e massa magra del nostro corpo. Una funzione molto utile se si intende dimagrire.

Perché acquistare un cardio-frequenzimetro

L'importanza del cuore
Il mantenimento di una certa frequenza cardiaca è fondamentale per una corsa con finalità dimagrante.

L’utilizzo di un cardio-frequenzimetro risulta fondamentale perché il maggior dispendio di massa grassa si ha mantenendo la frequenza cardiaca entro un determinato range. Come si calcola questo range di frequenza cardiaca?

Per prima cosa è necessario calcolare la frequenza cardiaca massima del soggetto, utilizzando la formula di Cooper (Frequenza Cardiaca Massima= 200 – età del soggetto espressa in anni). Una volta ottenuta la frequenza cardiaca massima, dobbiamo sapere che, ai fini del dimagrimento, è opportuno correre mantenendo una frequenza cardiaca compresa tra il 60% ed il 70% della Frequenza Cardiaca Massima.

Quanto veloce e per quanto correre?

Quanto correre?
E’ importante che corriamo per almeno 30 minuti.

Dal momento che dobbiamo mantenere la nostra frequenza cardiaca entro il 70% del massimo, appare evidente che si opportuno correre in modo lento.

Ma per quanto dobbiamo correre? L’ideale sarebbe riuscire a prolungare il periodo di Frequenza Cardiaca al 60-70% del massimo per almeno 30-60 minuti. Se si esegue un esercizio di durata inferiore, infatti, il nostro organismo brucia principalmente le energie contenute negli zuccheri e non le riserve accumulate nella massa grassa.

Adesso sappiamo tutto? Basta ripetere lo stesso esercizio ogni due giorni? Purtroppo no… il nostro organismo è in grado di adattarsi allo sforzo ed è quindi importante alternare tipologie di allenamento diverse.