Gianni Gitti

Medico ChirurgoSpecialista in Otorinolaringoiatria, Medicina del Sonno e Medicina Estetica.Responsabile del servizio di Otorinolaringoiatria del CRO di Firenze.Autore di "Sindrome delle Apnee Notturne: domande frequenti"Autorie di "Reflusso gastroesofageo e reflusso extra-esofageo: domande frequenti"

Placche alle tonsille o “tonsilloliti”?

Nella pratica clinica capita spessissimo che i pazienti credano di avere le placche alle tonsille mentre invece si tratta dei cosiddetti “tonsilloliti”. I tonsilloliti, anche definiti calcoli tonsillari, sono residui di cibo che vanno ad occupare particolari tasche collocate all’interno del tessuto tonsillare. I soggetti maggiormente a rischio di sviluppare questi fastidiosi aggregati sono quelli che hanno tonsille voluminose e dotate di molte cavità superficiali (le cosiddette “cripte tonsillari”. Ad occhi inesperti, in effetti, placche e tonsilloliti possono sembrare molto simili. Tuttavia, come vedremo, esistono numerose differenze. Principali differenze tra… Leggi tutto »Placche alle tonsille o “tonsilloliti”?

Un trucco per vincere l’insonnia da addormentamento

Cerchi un trucco per vincere l’insonnia da addormentamento? La nonna ti diceva di contare le pecore, la mamma ti raccontava la favola della buonanotte. Entrambe possono essere valide opzioni per aiutarci a prendere sonno, ma ne esistono delle altre? Se ti sei stancato di contare le pecore o sei troppo grande per farti raccontare una favola, ecco che la tecnologia può esserci di aiuto. Dodow, il metronomo luminoso Prima di continuare la lettura ricordiamoci che esistono delle regole precise di igiene del sonno da rispettare per evitare di incorrere in… Leggi tutto »Un trucco per vincere l’insonnia da addormentamento

Coronavirus e perdita di olfatto

Molti pazienti positivi al Coronavirus riferiscono una diminuzione di olfatto. La capacità di distinguere gli odori viene definita in gergo medico iposmia (se incompleta) o anosmia (se completa). Ma la diminuita capacità di sentire gli odori è permanente o transitoria? Cerchiamo di capire insieme cosa sappiamo al momento. I cali olfattivi c’erano anche prima di COVID 19 Innanzitutto, occorre precisare che la diminuzione della funzionalità olfattiva è una evenienza che era abbastanza comune anche prima dello sfortunato avvento di COVID 19. Basti pensare ad una comune rinite allergica o ad… Leggi tutto »Coronavirus e perdita di olfatto

Terapia chirurgica per Sindrome Apnee Notturne

Le diverse possibilità per risolvere il problema L’approccio chirurgico è una delle possibili modalità terapeutiche con le quali affrontare la Sindrome delle Apnee Notturne (OSAS). Ad oggi la prima scelta per la terapia delle OSAS di grado medio/grave resta la terapia con ventilatore che eroga pressione positiva continua nelle vie aeree (CPAP). Tale ventilatore, da usare esclusivamente durante il sonno, mantiene aperte le vie aeree che si chiuderebbero durante una apnea notturna sfruttando un meccanismo simile a quello di un compressore. Tuttavia, l’opzione chirurgica deve essere seriamente presa in considerazione… Leggi tutto »Terapia chirurgica per Sindrome Apnee Notturne

Come capire se si soffre di apnee notturne

Comprendere se si è affetti da un problema potenzialmente serio come la Sindrome delle Apnee Notturne (OSAS) può non essere così semplice. In molti casi è il partner ad evidenziare la presenza di un disturbo respiratorio notturno. Il paziente affetto da apnee notturne, infatti, solitamente (ma non sempre) è un formidabile russatore. Il partner di letto diventa – suo malgrado – il primo testimone della presenza di apnee notturne. In alcuni casi il partner si trasforma in una vera e propria sentinella poiché teme che il compagno smetta di respirare….… Leggi tutto »Come capire se si soffre di apnee notturne

Controllare il proprio stato di salute: da dove partire?

Il controllo periodico del proprio stato di salute è una abitudine che fa fatica ad instaurarsi in Italia. Mentre eseguire periodici check-up è cosa abituale in altri paesi, da noi spesso non esiste questa attenzione. Questo atteggiamento, in alcuni casi, rende tardivo il riconoscimento di alcune patologie. Ma che tipo di esami eseguire? La tipologia di esame consigliato varia a seconda dell’età? Tutte domande lecite a cui non esiste una risposta univoca ed universalmente accettata. In primo luogo, voglio sottolineare l’ estrema importanza degli screening oncologici proposti gratuitamente dal Servizio… Leggi tutto »Controllare il proprio stato di salute: da dove partire?

Male all’orecchio provocato da denti o gola: è possibile?

Nella pratica clinica capita molto spesso di vedere pazienti che si lamentano di dolore all’orecchio, la cosiddetta otalgia. In molti casi questo sintomo è dovuto ad una infiammazione dell’orecchio ma in altri l’orecchio non ha alcun problema. Infatti, in certi casi, il dolore all’orecchio è dovuto a patologie che hanno sede in altre regioni, in particolare denti e gola. In questi casi si parla di otalgia riflessa. Cerchiamo di capire qualcosa di più al riguardo. Otalgia riflessa da male alla gola Si tratta della forma più frequente di otalgia riflessa… Leggi tutto »Male all’orecchio provocato da denti o gola: è possibile?

Esiste una operazione per smettere di russare?

Nella mia esperienza clinica mi trovo spesso a dover rispondere a questa domanda: “Esiste una operazione per smettere di russare?”. Presto vi spiegherò che in effetti esiste un intervento di questo tipo. Ma prima di affrontare l’argomento è opportuno che il lettore comprenda che dietro al fenomeno russamento, in alcuni casi, si nasconde una patologia potenzialmente molto pericolosa. Sto parlando della Sindrome delle Apnee Notturne. I rischi collegati al russamento Nonostante non tutte le persone che russano siano affette da apnee notturne, è opportuno comprendere come sia necessario escludere la… Leggi tutto »Esiste una operazione per smettere di russare?

Microlaringoscopia: cosa è e quando è indicata

La “microlaringoscopia in sospensione”, comunemente detta microlaringoscopia, è una procedura chirurgica eseguita in anestesia generale. Si tratta di un intervento utile per la risoluzione di patologie laringee benigne e maligne. L’intervento viene eseguito da uno specialista in otorinolaringoiatria, ha una durata solitamente breve e non prevede “tagli esterni”. La procedura può avere scopo esclusivamente diagnostico oppure scopo contemporaneamente diagnostico e terapeutico. Una microlaringoscopia può avere solo scopo solo diagnostico se, ad esempio, viene condotta al fine di eseguire una biopsia a livello della laringe. In certi casi, se la lesione… Leggi tutto »Microlaringoscopia: cosa è e quando è indicata

Sleep Endoscopy: a cosa serve e quando è indicata

Che cos’è una Sleep Endoscopy? La sleep endoscopy è una procedura di fondamentale importanza per la diagnosi e la terapia dei disturbi respiratori del sonno e della sindrome delle apnee notturne. Consiste nell’eseguire una valutazione endoscopica delle vie aeree superiori mentre il paziente dorme. Dopo aver tentato senza successo di eseguire questo tipo di procedura durante il sonno naturale del paziente, si è compreso che questo tipo di esame poteva essere portato a fine solo in anestesia generale. La tipologia di anestesia generale è di fondamentale importanza per questo accertamento.… Leggi tutto »Sleep Endoscopy: a cosa serve e quando è indicata