Cosa non fare in corso di otite

Diversi tipi di otite: diverse terapie

Per otite si intende un fenomeno infiammatorio a carico dell’orecchio. In alcuni casi, ma non sempre, questo processo si accompagna a “mal di orecchio”, definito con il termine medico otalgia. Esistono diversi tipi di otite ed ogni tipo di otite, purtroppo, ha bisogno di una diversa terapia. Per otite media acuta si intende una infiammazione a carico dell’orecchio medio, ovvero della cassa timpanica e della membrana timpanica. Non esiste un solo tipo di otite media acuta. Per esempio si legga il Post “Miringite bolloso-emorragica: un nome che preoccupa“. Per otite esterna, anche definita “otite del nuotatore”, si intende una infezione del padiglione auricolare e del condotto uditivo esterno. Da sottolineare il fatto che, contrariamente a quanto si possa credere, le otiti esterne possono essere maggiormente dolorosa dell’otite media. Per ulteriori informazioni riguardo l’otite esterna si consiglia di leggere il post “Otite esterna: il dolore all’orecchio tipico dell’estate“.

Otite: cosa non fare

Da questa rapida introduzione si comprende che la formulazione di una diagnosi corretta sia possibile soltanto dopo l’esecuzione di una visita specialistica otorinolaringoiatrica. Soltanto lo specialista, infatti, potrà identificare le cause del “mal d’orecchio” e stabilire, ad esempio, l’opportunità di una terapia antibiotica.

Non esiste un solo tipo di otite…

Nell’attesa di rivolgersi al proprio specialista di fiducia, vorrei fornire alcune indicazioni su cosa non fare. Compiere manovre non sicure o utilizzare farmaci non indicati, infatti, può determinare un aggravamento dell’infezione.

Di certo occorre evitare di utilizzare il cotton fioc. L’otite, a volte, può determinare una sensazione di orecchio pieno che alcuni pazienti possono scambiare per un tappo di cerume. L’utilizzo del cotton fioc è sempre pericoloso ma in corso di otite il rischio di perforazione del timpano è ancora maggiore,

La tradizione tramanda che, al fine di alleviare il dolore, sia possibile utilizzare dell’olio caldo da inserire all’interno del condotto uditivo esterno. Questa pratica è del tutto inutile e potenzialmente molto pericolosa poiché può determinare gravi ustioni del condotto. In presenza di una perforazione del timpano, il danno può essere esteso anche all’orecchio medio.

E’ fondamentale evitare di fare entrare l’acqua nell’orecchio, per esempio durante la doccia. L’acqua può determinare un grave peggioramento della sintomatologia.

Sarebbe opportuno evitare l’utilizzo di gocce antidolorifiche locali poiché esse, oltre ad avere una dubbia efficacia, possono essere controindicate in presenza di perforazione timpanica. Rispetto alle gocce locali è sempre preferibile assumere un antidolorifico per via sistemica.

0 0 vote
Article Rating

Pubblicato da

blank

Gianni Gitti

Medico Chirurgo Specialista in Otorinolaringoiatria, Medicina del Sonno e Medicina Estetica. Responsabile del servizio di Otorinolaringoiatria del CRO di Firenze. Autore di "Sindrome delle Apnee Notturne: domande frequenti" Autorie di "Reflusso gastroesofageo e reflusso extra-esofageo: domande frequenti"

Sottoscrivi
Notificami
guest
8 Commenti
più vecchi
più nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ylenia Garofalo
Ylenia Garofalo
9 mesi fa

Buona sera sono 4 giorni k ho dolori all’orecchio sinistro ho iniziato con dolori e rumori ma da 2 giorni ,dopo essere andata in farmacia mi hanno dato ( mucosalvan e anauran) ,ho solo l’orecchio tappato e raffreddore sto anche usano l’antibiotico agumentin ma non so più come fare cosa mi consiglia?

Giuseppe
Giuseppe
5 mesi fa

Buongiorno ho mio figlio che soffre da per un otite catarrale è stato visto da uno specialista che ha confermato la diagnosi ma non riesce ad eliminare il catarro dalle orecchie ed ha un senso di ovatta mento nonostante le cure a lui applicate.Desideravo sapere se vi è un altro rimedio per espellere questo catarro evidentemente la cura che gli è stata data non ha provocato nessun effetto.Grazie

Katia
Katia
5 mesi fa

Salve o avuto un raffreddore e sofffo di sinusite sto usando decongestionati tachifludec aerosol con fisiologic e un altro mucolitico maturale che di solito mi fa passare il raffreddore ma questa volta avevo la testa tanto pesante e non mi veniva giù molto muco dal naso durante la notte sempre il naso chiuso e poi una notte o sentito un fastidio all’orecchio e andato il catarro su un orecchio ma sento come se vorrebbe uscire lo sento muovere e mi da parecchio fastidio per dormire cosa mi consiglia di fare grazie

Giuliano
Giuliano
5 mesi fa

Il soggiorno marino in caso di recidive non troppo frequenti puo ‘ aiutare? .
?