Come prevenire l’otite nei bambini

Reading Time: 3 minutes

Come prevenire l’otite nei bambini?

blankLa risposta a questa domanda è tutt’altro che semplice. Alcuni potrebbero concludere che è impossibile evitare l’otite nel bambino.

In effetti, si stima che circa l’80% dei bambini di età inferiore ai 6 anni abbia avuto almeno un episodio di otite nel corso della vita. Anche se non esistono delle vere terapie preventive, tuttavia, esistono precauzioni da tenere per cercare di limitare il numero degli episodi di infezione.

Ma perché i bambini sono così frequentemente interessati da fenomeni infettivi a carico dell’orecchio? Cerchiamo di chiarire anche questo aspetto prima di passare ad alcuni consigli pratici.




Perché i bambini hanno spesso l’otite?

Tuba di Eustachio

La tuba di Eustachio orizzontale, tipica del bambino, rende difficoltoso il drenaggio delle secrezioni dell’orecchio.

I motivi principali della frequenza di otiti a carico dell’orecchio nel bambino sono sostanzialmente due.

In primo luogo troviamo un problema anatomico di base, ovvero la presenza nel bambino di una Tuba di Eustachio molto più orizzontale rispetto a quella che troviamo nell’adulto (vedi figura a lato). La Tuba di Eustachio, infatti, assume la sua tipica direzione obliqua soltanto dopo aver superato l’età infantile. E’ chiaro che una tuba orizzontale come quella del bambino, rende più difficoltoso il drenaggio delle secrezioni mucose che possono accumularsi all’interno dell’orecchio.

In secondo luogo, il bambino è l’essere che ha meno interesse a soffiarsi il naso del mondo. Anche quando imparano a compiere questa specie di magia, la maggior parte dei bambini non riesce a soffiarsi il naso in modo realmente efficace.

Accorgimenti per cercare di limitare il numero di otiti nel bambino

blankDa quanto detto si comprende subito quanto sia fondamentale l’igiene quotidiana del naso del bambino. Infatti, il bambino, per mantenere un minimo di pulizia nasale, deve essere aiutato dal genitore. Tra i metodi proposti il migliore è sicuramente rappresentato dall’utilizzo del Rinowash (vedi a tal proposito il post “Rinowash – Il migliore amico delle mamme“).  Tuttavia, in un bambino molto piccolo, anche una procedura del tutto indolore come l’utilizzo del Rinowash, potrebbe rappresentare una vera impresa. Per questo motivo mi sono permesso di suggerire metodiche alternative un po’ meno efficaci ma valide nel post “E se il bambino non vuole fare il Rinowash?“.

Un altro consiglio è quello di non fare frequentare piscine ed ambienti umidi al bambino, soprattutto se particolarmente predisposto allo sviluppo di otiti. L’attività in piscina, pur rappresentando uno sport completo ed entusiasmante sotto molti aspetti (non ultimo per la capacità di stancare la piccola furia…), non è assolutamente indicato in caso di otiti recidivanti. Il motivo è da ricercare nella presenza del cloro per trattare le acque. Il cloro induce edema ed irritazione dei tessuti nasali, rendendo ancora più difficile la pulizia del naso.

Altro consiglio utile, soprattutto nel periodo invernale, monitorare l’umidità e la temperatura presente nella stanza da letto del bambino e cercare di mantenere le condizioni intorno ai 22 gradi con 40-60% di umidità.




Esistono terapie farmacologiche preventive?

blankNegli ultimi anni si stanno mettendo a punto farmaci rivolti alla prevenzione delle otiti ricorrenti nel bambino.

Da una parte, si cerca di ridurre il numero degli episodi infettivi andando ad aumentare le difese immunitarie generiche, attraverso farmaci specifici, dall’altra si prova a ridurre le infezioni locali, agendo direttamente a livello di naso e orecchio.

Anche se i primi risultati sull’utilizzo di questi farmaci sono incoraggianti, ancora non esistono dati univoci in questo senso. Particolarmente promettente sembra l’utilizzo di “probiotici” nasali (Tipo Rinogermina) in grado di andare a ridurre la popolazione di batteri più aggressivi presente nel naso del bambino.

0 0 votes
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments