Quante ore dormire in una notte?

Ott 22, 2018

0

Quante ore dormire in una notte?

Posted in : Medicina del Sonno, Sonno on by : Gianni Gitti
  • Il “giusto” numero di ore varia nel corso della vita

    Molte persone riferiscono di soffrire di insonnia. Molto spesso, tuttavia, questo dipende da una errata percezione di quante siano le ore di sonno necessarie per la salute. Oltre a questo ricordiamo che, per parlare di insonnia, il soggetto deve riferire disturbi di affaticamento durante il giorno (si consiglia a tal proposito di leggere l’intervista al Dr. Francesco Londrillo).

    L’età, come dimostra il grafico qui sotto, è uno dei fattori principali ad incidere sulla durata del sonno. Anche se, come vedremo,  esistono differenze da individuo ad individuo, un bambino di un mese dorme in media 15 ore al giorno (purtroppo senza saper distinguere giorno e notte!!). La media comincia a scendere intorno ai 3 anni di età quando il periodo di sonno diventa 13 ore giornaliere. A 10 anni il bambino dorme circa 10 ore. 16 anni  l’individuo arriva a dormire circa 8 ore giornaliere e questa media di solito si mantiene fino ai 50-60 anni. Dopo i 60 anni, l’individuo medio dorme dalle 5 alle 6 ore. Da queste considerazioni appare evidente che un anziano che si lamenta perché dorme solo 7 ore per notte non deve destare preoccupazioni.

    Durata media del sonno in funzione dell’età. Periodo dalla nascita ai 16 anni.

    Ma questa regola vale per tutti?

    Come spesso accade, quando si parla di medie, occorre considerare che esistono numerose eccezioni. In particolare, esistono numerosi soggetti che necessitano di un minor numero di ore di sonno per mantenersi in salute. Si pensi, ad esempio, a Leonardo da Vinci che – narra la storia – dormiva 3-4 ore a notte senza apprezzabili problemi di salute (almeno nella sfera cognitiva sicuramente..). Questi soggetti vengono definiti “brevi-dormitori” e si distinguono dai soggetti affetti da insonnia proprio per il fatto di non lamentare sintomi diurni. Si tratta di soggetti che, semplicemente, hanno bisogno di un numero inferiore di ore sonno.

    Specialista in Otorinolaringoiatria, Medicina del Sonno e Medicina Estetica

    Lascia una recensione

    avatar
      Subscribe  
    Notificami
    Vai alla barra degli strumenti