Non riesci a dimagrire? Forse soffri di apnee notturne

Sindrome delle apnee nel sonno

Russare peggiora la salute dell’intera famiglia.

La Sindrome delle Apnee Notturne è un disturbo caratterizzato da russamento e pause respiratorie. Queste pause sono denominate apnee o ipopnee, a seconda che la respirazione venga interrota completamente o in modo parziale.

Si parla di sindrome delle Apnee notturne (OSAS) qualora si rilevino almeno 6 episodi di apnea/ipopnea durante un’ora di Polisonnografia.  E’ ormai abbastanza noto che questo disturbo è particolarmente diffuso tra le persone in sovrappeso. Tuttavia è sicuramente meno diffusa la notizia che spesso non si riesce a dimagrire proprio perché si è affetti da un disturbo respiratorio notturno.

Un circolo vizioso

Apnee ed Obesità: circolo vizioso?
Circolo vizioso

In pratica, l’aumento del peso sembrerebbe in grado di indurre la comparsa della Sindrome delle Apnee nel Sonno ma la presenza di questa patologia sarebbe a sua volta in grado di non permettere lo smaltimento dei chili acquisiti.

Questo fenomeno è probabilmente correlato allo stato di alterazione metabolica che si sviluppa in presenza di Sindrome delle Apnee Notturne. E’ cosa nota, infatti, che la patologia è in grado di determinare un vero e proprio stato infiammatorio generalizzato nel nostro organismo.

Un altro fattore importante, inoltre, potrebbe essere rappresentato dalla severa riduzione della qualità della vita che si accompagna a questa patologia. Non è infrequente, infatti, osservare la presenza di quadri depressivi in pazienti con grave Sindrome delle Apnee Notturne.

E’ importante, tuttavia, ricordare che la Sindrome delle Apnee Notturne non interessa soltanto le persone in sovrappeso come spesso, erroneamente, si pensa!

Come uscire dal circolo vizioso

Per uscire dal circolo vizioso, occorre diagnosticare e risolvere l’eventuale disturbo respiratorio notturno presente. Oltre a questo è necessario rivolgersi ad uno specialista per una visita nutrizionale che permetta di impostare un corretto piano dietetico per rientrare nel proprio peso forma.

Pubblicato da

Gianni Gitti

Specialista in Otorinolaringoiatria, Medicina del Sonno e Medicina Estetica

Lascia una commento

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami