Cerume e Raffreddore: sono correlati?

Una domanda ricorrente

Cerume. Una evenienza frequente

Una domanda che spesso mi viene rivolta dai pazienti in ambulatorio è se esita una correlazione tra formazione di cerume e raffreddore. La risposta, anche se sembrerà strano ai più, è no. Quasi tutte le persone, infatti, sono convinte che esista una stretta correlazione tra raffreddore e cerume e soprattutto che l’accumulo di cerume sia una diretta conseguenza del raffreddamento. In realtà, il cerume viene prodotto da ghiandole situate all’interno del condotto uditivo esterno che ben poco hanno a che fare con il catarro presente nel naso. L’unico modo per rimuovere la “cera” accumulata nel condotto uditivo è recarsi da uno specialista otorinolaringoiatra. A tal proposito si consiglia di leggere il Post “Come rimuovere un tappo di cerume“.

Altre patologie che danno sintomi simili al cerume

Anche se cerume e catarro sono entità diverse, E’ vero che, in alcuni casi, il raffreddore può determinare la comparsa di una sintomatologia simile a quella del cerume. Si tratta di otite catarrale. In questi casi il catarro può arrivare ad occupare la cassa timpanica dell’orecchio e determinare una sintomatologia “di tappo” molto simile a quella provocata dai tappi di cerume. A tal proposito si consiglia di leggere anche il Post “Come togliere il catarro dalle orecchie“. Colgo l’occasione per ricordare che la sensazione di tappo può non essere sempre dovuta alla presenza di cerume. In alcuni casi essa può essere provocata dalla assai più temibile ipoacusia improvvisa! Se senti l’orecchio tappato da alcuni giorni non aspettare oltre! Rivolgiti al tuo specialista di fiducia! Scopri quale è il metodo più corretto per rimuovere un tappo di cerume!

Pubblicato da

Gianni Gitti

Specialista in Otorinolaringoiatria, Medicina del Sonno e Medicina Estetica

Lascia una commento

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami