Richieste Mediche

Richieste.

Si ricorda ai Signori Medici ed alla Spettabile Clientela che per poter accedere alle prestazioni eseguite in convenzione occorre essere dotati di una prescrizione medica "conforme" alla terminologia adottata nel nomenclatore tariffario regionale. Il possesso della richiesta medica è obbligatorio soltanto per le prestazioni in convenzione mentre resta soltanto consigliato per le prestazioni eseguite privatamente (al fine di essere indirizzati dal medico di medicina generale all'esecuzione degli esami più idonei).

Prescrizioni non conformi non vengono accettate dalla ASL, costringendoci (a malincuore), in alcuni casi, a rimandare il paziente a casa e a richiedere una nuova ricetta.

Ci rendiamo conto che il diverso assetto organizzativo delle strutture distribuite sul territorio rende difficoltoso il metodo di compilazione delle ricette da parte del medico di medicina generale. Per esempio, per Visita Audiologica non si intende l'esecuzione di una misurazione dell'udito (esame audiometrico) ma si intende una visita volta a rilevare problemi di qualsiasi natura a carico dell'orecchio (infiammazioni, infezioni, tappi di cerume ecc). Nel caso occorra una misurazione dell'udito la richiesta deve riportare la dizione "esame audiometrico tonale".

Nel caso delle prestazioni in convenzione, qualora la richiesta riporti soltanto una parte degli accertamenti effettivamente necessari le prestazioni mancanti potranno essere eseguite solo in tempi successivi, dopo compilazione di una richiesta adeguata. Su richiesta esplicita del paziente eventuali prestazioni mancanti potranno essere eseguite nell'immediato con tariffa privata.

Ricordiamo che anche presso il Nostro Istituto sarà applicata la quota aggiuntiva sulle richieste mediche come da Normativa di Legge. La quota aggiuntiva è proporzionale al reddito familiare risultante dalla dichiarazione dei redditi.

Dal momento che sono circolati certificati di perizie medico-legali corredate del nostro logo e recanti la firma (palesemente falsa) dei nostri medici. Ci teniamo a sottolineare che il CRO non esegue - da sempre - perizie medico-legali e che la falsificazione di certificati medici rappresenta un reato penale, punibile con la reclusione. CRO srl si riserva di ricorrere alle vie legali per tutelarsi nei confronti dei responsabili.