Monitorizzazione pressoria secondo Holter.

Cosa si intende Holter pressorio 24 ore

CIl monitoraggio dinamico della pressione nelle 24 ore (secondo Holter), è un test non invasivo che consente la registrazione automatica e ripetura della pressione nel corso del giorno e della notte. L'esame viene condotto mediante l'utilizzo di un piccolo registratore digitale che solitamente viene fissato alla vita del paziente. L'esame è stato inventato circa 20 anni fa e non deve essere confuso con l'elettrocardiogramma dinamico nelle 24 ore anche denominato "Holter Cardiaco" che invece serve principalmente per lo studio elettrofisiologico del cuore.

Il registratore Spacelabs ABP 90207 di Esaote, utilizzato presso i nostri ambulatori, è un registratore pressorio compatto, grande meno di un pacchetto di sigarette. Il dispositivo è riprodotto nella foto soprastante. Si tratta di un registratore leggero e silenzioso, basato sul sistema di misura oscillometrico. Il dispositivo è molto affidabile in quanto è in grado di discriminare i reali segnali pressori, dagli artefatti da movimento e da attività respiratoria.

Quando eseguire un Holter pressorio

Q

    L'accertamento è molto utile in diverse situazioni:
    per la diagnosi di ipertensione nei pazienti che hanno una ipertensione arteriosa instabile in cui i valori della pressione arteriosa variano molto da un momento all’altro della giornata, con sbalzi improvvisi;
    per escludere la diagnosi di ipertensione nei pazienti facilmente emozionabili, quelli che subiscono l'effetto “camice bianco” durante la misurazione effettuata in ambulatorio (questi pazienti a casa hanno abitualmente una pressione del tutto normale);
    per il monitoraggio dei pazienti ipertesi in trattamento farmacologico, per controllare che l'effetto terapeutico agisca correttamente durante tutta la giornata, e non solo per alcune ore;
    per l'inquadramento dei pazienti che, pur avendo la pressione arteriosa normale, durante il giorno accusano sintomi che possono far pensare ad improvvisi aumenti o diminuzioni della pressione (vertigini, capogiri, sbandamenti, vampate di calore, sudori freddi, senso di svenimento, “testa vuota”, lipotimie, epistassi, mal di testa, acufeni, ecc.);
    per accertamento nei pazienti ipertesi in trattamento farmacologico per la pressione alta e che accusano saltuariamente effetti collaterali, per meglio capire se i disturbi riferiti sono legati alla terapia oppure ad altre cause.

Preparazione per eseguire un Holter pressorio

PL'accertamento non necessita di particolari preparazioni. Per facilitare l'installazione ottimale del registratore, è opportuno che il paziente si vesta con indumenti non troppo aderenti soprattutto a livello delle braccia, in modo da permettere il corretto posizionamento del manicotto di rilevazione pressoria. Se il paziente assume farmaci è opportuno che questi vengano assunti anche durante l'esecuzione dell'esame.

Modalità di esecuzione di un Holter pressorio

MIl giorno dell’inizio dell’esame, il personale sanitario sistema apparecchio e bracciale sul paziente, imposta gli opportuni parametri di valutazione nell’apparecchio e lo avvia. Il paziente porterà con se l’apparecchio per 24 ore. Durante tutto il periodo dell'esame, la pressione verra’ misurata automaticamente ogni 15 minuti nelle ore diurne e ogni 30 minuti nelle ore notturne. Trascorse le 24 ore, il paziente tornerà dal medico che smonterà l’apparecchio ed esaminerà con l’aiuto di un computer, i dati memorizzati. Abitualmente il referto viene consegnato entro 5 giorni lavorativi dall'esecuzione dell’esame.